mercoledì 4 luglio 2012

Simple Jess di Pamela Morsi





Titolo: Simple Jess
Autore: Pamela Morsi
Anno: 1996
Editore: Jove
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo libro della serie "Marrying Stone"
Genere: storico
Ambientazione: Stati Uniti, 1906
Inedito in Italia

Trama: Althea Winsloe is a young widow with a son named Baby-Paisley and a farm with the finest corn bottom on the mountain. Just like the best Jane Austen society, the Ozark community thinks that Althea is in need of a husband. But instead of Regency balls, Morsi's courting is conducted at hog slaughters (described in non-gory detail) and mountain socials. Althea is given until Christmas to pick herself a man, and to everyone's surprise, except the reader's, she chooses Simple Jess, a combination of Forrest Gump, Mr. Universe and a really great golden retriever. Jess Best may not be a smart man, but he sure knows what love is-and sex. Morsi is clever enough to incorporate mountain vocabulary and customs without a lot of twangy dialect.

Althea Winsloe è una giovane vedova con un figlio di nome Baby-Paisley e una fattoria con il migliore fondo di mais sulla montagna. Proprio come nella migliore società di Jane Austen, la comunità in cui vive pensa che Althea abbia bisogno di un marito. Ma invece di balli Regency, il corteggiamento nel romanzo della Morsi si svolge durante la macellazione del maiale (descritto in ogni suo dettaglio) e momenti di socialità in montagna. Ad Althea viene dato tempo fino a Natale per scegliersi da sola un uomo, e con sorpresa di tutti, ad eccezione del lettore, lei sceglie Simple Jess, una combinazione di Forrest Gump, Mr. Universo e un Golden Retriever veramente grande. Jess Best può avere qualche problema di ritardo mentale, ma sa che cosa sia l'amore e sesso.

ATTENZIONE possibili Spoilers

Anche in questo romanzo il protagonista è un eroe non convenzionale: un uomo con un handicap mentale causato da anossia post-partum dovuta al cordone ombelicale stretto attorno al collo. Questo handicap si manifesta principalmente con la sua difficoltà con le parole (soprattutto quando è agitato o imbarazzato) e la difficoltà ad apprendere e a ricordare le cose, inoltre per certi versi la sua è ancora la mente di un ragazzino. Ma è un gran lavoratore, una persona fidata che da tutto sè stesso per gli altri. E' onesto e schietto e non ci sono secondi fini in lui. E Althea  finisce con l'innamorarsi di lui.
Sicuramente una tematica non facile da affrontare, ma, a me, è sembrato tutto molto dolce, descritto con molta delicatezza.
Questo è il primo romanzo della Morsi che leggo, mi è piaciuto anche per tutta la comunità che fa da sottofondo a questa tenera storia d'amore.
Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento