mercoledì 9 gennaio 2013

L'Isola dell'Amore Proibito di Tracey Garvis Graves



Titolo: L'Isola dell'Amore Proibito
Titolo Originale: On The Island (2011)
Autore: Tracey Garvis Graves
Editore: Garzanti
Anno: 2013
Pagine: 336
Genere: Contemporaneo, lui più giovane di lei
Ambientazione: un'isola delle Maldive, Chicago

Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: warm

Trama: When thirty-year-old English teacher Anna Emerson is offered a job tutoring T.J. Callahan at his family's summer rental in the Maldives, she accepts without hesitation; a working vacation on a tropical island trumps the library any day. T.J. Callahan has no desire to leave town, not that anyone asked him. He's almost seventeen and if having cancer wasn't bad enough, now he has to spend his first summer in remission with his family - and a stack of overdue assignments - instead of his friends. Anna and T.J. are en route to join T.J.'s family in the Maldives when the pilot of their seaplane suffers a fatal heart attack and crash-lands in the Indian Ocean. Adrift in shark-infested waters, their life jackets keep them afloat until they make it to the shore of an uninhabited island. Now Anna and T.J. just want to survive and they must work together to obtain water, food, fire, and shelter. Their basic needs might be met but as the days turn to weeks, and then months, the castaways encounter plenty of other obstacles, including violent tropical storms, the many dangers lurking in the sea, and the possibility that T.J.'s cancer could return. As T.J. celebrates yet another birthday on the island, Anna begins to wonder if the biggest challenge of all might be living with a boy who is gradually becoming a man.

L'acqua cristallina lambisce dolcemente i suoi piedi nudi. Anna apre gli occhi all'improvviso e davanti le si apre la distesa sconfinata di un mare dalle mille sfumature, dal turchese allo smeraldo più intenso. Intorno, una spiaggia di un bianco accecante, ombreggiata da palme frondose. Le dita della ragazza stringono ancora spasmodicamente la mano di T.J., disteso accanto a lei, esausto dopo averla trascinata fino alla riva. Anna non ricorda niente di quello che è successo, solo il viaggio in aereo, la superficie blu che si avvicina troppo velocemente e gli occhi impauriti di T.J., il ragazzo di sedici anni a cui dovrebbe dare ripetizioni per tutta l'estate. Un lavoro inaspettato, ma chi rifiuterebbe una vacanza retribuita alle Maldive? E poi Anna, insegnante trentenne, è partita per un disperato bisogno di fuga da una relazione che non sembra andare da nessuna parte. Ma adesso la loro vita passata non è più importante. Anna e T.J. sono naufraghi e l'isola è deserta. La priorità è quella di sopravvivere fino ai soccorsi. I giorni diventano settimane, poi mesi e infine anni. L'isola sembra un paradiso, eppure è anche piena di pericoli. I due devono imparare a lottare insieme per la vita. Ma per Anna la sfida più grande è quella di vivere accanto a un ragazzo che sta diventando un uomo. Perché quella che all'inizio era solo un'innocente amicizia, attimo dopo attimo si trasforma in un'attrazione che li lega sempre più indissolubilmente.

Ho scoperto che proprio in questi giorni viene pubblicato anche in Italia (finalmente!) questo splendido romanzo (che, ahimè, avevo dimenticato di inserire nella breve carrellata di libri dove il protagonista maschile è più giovane della protagonista femminile). L'ho letto a maggio dello scorso anno spinta dalle più che positive recensioni del web. I protagonisti hanno parecchi anni di differenza e, all'inizio, il loro è un normalissimo rapporto insegnante-allievo (anche se TJ è comunque un ragazzo molto più maturo dei suoi 16 anni, essendosi appena ripreso da un linfoma). Anna accetta di dare ripetizioni a TJ spinta dalla voglia di cambiare per un pò la monotonia della sua vita. Nessuno certo immagina che si troveranno a trascorrere anni (se non ricordo male 3) su un isola deserta perchè il pilota che li stà portando a destinazione ha un malore e l'aereo cade in mare. Durante questo tempo dovranno imparare a cavarsela da soli in un ambiente selvaggio, avranno momenti di speranza e momenti di forte sconforto, ma soprattutto TJ diventerà un uomo e, a quel punto non sarà possibile per nessuno dei due resistere alla forte attrazione esistente.

SPOILER!!!!

Riusciranno a tornare a casa "grazie" allo tsunami che colpisce la zona a dicembre 2004, e proprio allora inizierà la battaglia più difficile per difendere il loro amore e il loro futuro insieme.

Un romanzo bellissimo, pieno di sentimenti talmente intensi che li vivi con i protagonisti: l'angoscia di morire in un ambiente ostile, la paura di una ricaduta della malattia di TJ, i sensi di colpa di Anna, il loro amore, ma soprattutto la speranza, che è il messaggio di fondo di tutto il romanzo. Da leggere.
Voto: 9

Nessun commento:

Posta un commento