giovedì 3 gennaio 2013

Outcast Mine di Jamie Craig



Titolo: Outcast Mine
Autore: Jamie Craig (nome dietro il quale si celano due scrittrici: Pepper Espinoza e Vivien Dean)
Editore: Carina Press
Anno: 2011
Pagine: 393
Genere: Fantasy, M/M
Ambientazione: Tantoret, un pianeta-prigione

Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: There is nothing Aleron Pitre can't steal, nobody he can't con and no situation he can't slip out of—until he's sent to the prison planet Tantoret, where every sentence is death. If the prisoners don't kill each other, they'll die slowly from mining the poisonous drug chojal. Yet Aleron still hopes that he can escape. Only thirty Athaki guards keep the chaos of Tantoret in check, a race of aliens stronger and faster than their human charges. Most intimidating of all is the head guard, Jasak, who has his own reasons for being sent to Tantoret. Amidst the darkness and desperation, Aleron and Jasak share an unexpected attraction. An attraction neither can resist when Jasak claims Aleron as his mate to protect him. Then they discover that both guards and inmates are planning a coup, while a traitor from an enemy nation threatens the whole planet. Suddenly escape from Tantoret isn't just Aleron's dream—it's a matter of survival for them both.

Non c'è niente che Aleron Pitre non possa rubare, nessuno che non possa fregare e nessuna situazione dalla quale non possa scappare, fino a quando non viene inviato nel pianeta-prigione di Tantoret, in cui ogni pena finisce con la morte. Se i prigionieri non si uccidono a vicenda, moriranno lentamente uccisi dal "chojal", una droga velenosa che sono costretti ad estrarre dalle miniere. Eppure Aleron spera ancora di poter sfuggire. Ci sono solo 30 guardie Athaki  a mantenere il caos di Tantoret sotto controllo, una razza di alieni più forte e più veloce degli umani. Il più spaventoso di tutti è il capo delle guardie, Jasak, che ha le sue ragioni per essere a Tantoret. Tra il buio e la disperazione Aleron e Jasak condividono un'inaspettata attrazione. Un'attrazione che nessuno dei due può resistere quando Jasak rivendica  Aleron come suo compagno per proteggerlo. Poi scoprono che sia alcune guardie che alcuni detenuti stanno progettando una rivolta, mentre un traditore da una nazione nemica minaccia l'intero pianeta. Improvvisamente sfuggire Tantoret non è solo il sogno di Aleron, è una questione di sopravvivenza per entrambi.

Bellissimo!!! Di solito non amo i fantasy puri, ambientati in luoghi tetri e claustrofobici, ma questo libro mi ha davvero conquistata. Aleron è un personaggio incredibile: non si lascia scoraggiare da nulla, tanto sa che in un modo o nell'altro riuscirà a sopravvivere e a fuggire. E'giovane ed ha fatto le sue scelte, anche sbagliate a volte, ma non rimpiange nulla. Jasak è altrettanto forte: la vendetta è ciò che lo ha fatto finire a Tantoret, strappandolo al suo mondo e ai suoi affetti. Lui cerca di mantenersi giusto e onorevole anche nelle peggiori circostanze, e non esita a punire anche le guardie se non rispettano i prigionieri. Capisce subito che Aleron è diverso e ne è subito attratto. Saranno le circostanze a spingerli assieme, ma sarà solo con la loro unione che riusciranno a sopravvivere all'inferno di Tantoret.
Voto: 8,5

Nessun commento:

Posta un commento