lunedì 22 aprile 2013

Riletture: Rosa d'Inverno di Kathleen E. Woodiwiss



Titolo: Rosa d'Inverno
Titolo Originale: A Rose in Winter (1982)
Autore: Kathleen E. Woodiwiss
Editore: Club degli Editori (ma è stato ristampato moltissime volte anche da altri editori tra cui Sonzogno)
Anno: 1983
Pagine: 486
Genere: Storico
Ambientazione: Inghilterra, 1700

Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: warm

Trama: Erienne's father had given her hand to the richest suitor. She was now Lady Saxton, mistress of a great manor all but ruined by fire, wife to a man whose mysteriously shrouded form aroused fear and pity. Yet even as she fell in love with her adoring husband, Erienne despaired of freeing her heart from the dashingly handsome Yankee who couldn't forget her. The beautiful Erienne, once filled with young dreams of romance, was now a wife and woman ... torn between the two men she loved.

Una splendida avventura d'amore e di passione ambientata in Inghilterra del 1700. Erienne Fleming, la bella protagonista, è in ansia per il suo futuro: suo padre, sindaco di una cittadina inglese, ha perso tutta la sua fortuna al gioco. Per poter far fronte alle richieste dei creditori, ha deciso di "vendere" Erienne al miglior offerente, purchè si tratti di un uomo ricco e facoltoso. Christopher Seton, l'affascinante Yankee innamorato di Etienne, è escluso dall'asta perchè colpevole di aver ferito il fratello in un duello d'onore. Lo sposo sarà quindi Lord Saxton, un uomo che cela sotto una maschera di cuoio il volto sfigurato da orrende ferite. Al centro di ignote macchinazioni, intrighi di potere, insospettate verita', Erienne vive giorni di angoscia e di sconsolata rassegnazione. Ma la piccola rosa d'inverno che aveva raccolto insieme a Christopher era la promessa di un amore sincero. Una promessa che dovrà essere mantenuta ad ogni costo...

Credo che questo sia il primo romance che ho letto in assoluto. E si sà, il primo amore non si scorda mai! L'ho letto e riletto talmente tante volte da averlo quasi distrutto. Tenendo conto che è stato scritto trent'anni fa e che nel frattempo i gusti dei lettori sono molto cambiati, io continuo a trovare i libri della Woodiwiss assolutamente deliziosi. Le sue eroine sono ingenue ed inesperte, ma anche forti e volitive. I suoi eroi sono belli, forti e testardi; Christopher non fa eccezione. E' disposto a tutto pur di avere Erienne, anche ad ingannarla. Questo romanzo riprende in parte il classico tema di "La Bella e la Bestia", trasformandolo e stravolgendolo in maniera magistrale. Ci sono alcune scene che mi sono rimaste dentro per la loro dolcezza, altre per la loro simpatia, altre ancora perchè semplicemente perfette (SPOILER: ad esempio la scena del chiarimento tra Erienne e Christopher!) Un libro che consiglio a chiunque abbia bisogno di un pò di distacco dalla realtà quotidiana, e a chi ha bisogno di un pò di dolcezza.
Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento