mercoledì 1 maggio 2013

Snowball in Hell di Josh Lanyon



Titolo: Snowball in Hell
Autore: Josh Lanyon
Editore: Carina Press
Anno: 2011
Pagine: 139
Genere: Storico (seconda guerra mondiale), M/M, Romantic Suspense, Short Story
Ambientazione: Los Angeles, USA

Collegamenti con altri romanzi: attualmente no

Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama: Los Angeles, 1943 Reporter Nathan Doyle had his reasons to want Phil Arlen dead, but when he sees the man's body pulled from the La Brea tar pit, he knows he'll be the prime suspect. He also knows that his life won't stand up to intense police scrutiny, so he sets out to crack the case himself. Lieutenant Matthew Spain's official inquiries soon lead him to believe that Nathan knows more than he's saying. But that's not the only reason Matt takes notice of the handsome journalist. Matt's been drawn to men before, but he must hide his true feelings—or risk his entire career. As Nathan digs deeper, it becomes increasingly difficult to stay one step ahead of Matt Spain—and to deny his intense attraction to him. Nathan's secrets may not include murder, but has his hunt put him right in the path of the real killer?

Il reporter Nathan Doyle aveva le sue ragioni per volere Phil Arlen morto, ma quando vede il corpo dell'uomo tirato fuori dal pozzo de "La Brea", sa che sarà il primo sospettato. Sa anche che la sua vita non passerà indenne ad un intenso controllo della polizia, così si propone di risolvere lui stesso il caso. L'inchiesta ufficiale del tenente Matthew Spain lo porta presto a credere che Nathan sappia più di quello che sta dicendo. Ma non è l'unica ragione per la quale Matt tiene sotto osservazione il bel giornalista. Matt è già stato attratto da uomini prima, ma deve nascondere i suoi veri sentimenti, o rischiare tutta la sua carriera. Mentre Nathan scava più a fondo, diventa sempre più difficile rimanere un passo avanti a Matt Spain e negare la sua intensa attrazione per lui. I segreti che nasconde Nathan possono non includere l'omicidio, ma la sua caccia all'uomo lo ha messo proprio sulla strada del vero assassino?

Una short story con un'insolita ambientazione. Inizio dicendo che non mi è dispiaciuta ma non mi ha nemmeno entusiasmato. La causa principale forse è proprio la sua brevità che non permette di conoscere bene i due protagonisti e le loro storie passate. L'ambientazione durane la seconda guerra mondiale ci permette di vedere uno spaccato poco conosciuto di quel periodo storico, con i sacrifici e le necessarie economie per sopravvivere; non facile la vita soprattutto per gli omosessuali che rischiano addirittura il carcere. La componente gialla non è male, anche se il possibile assassino è intuibile.
Voto: 7+

Nessun commento:

Posta un commento