domenica 30 giugno 2013

Red Heat di Nina Bruhns



Titolo: Red Heat
Autore: Nina Bruhns
Editore: Mass Market Paperback
Anno: 2011
Pagine: 368
Genere: Contemporaneo, Spionaggio
Ambientazione: Russia, USA

Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo della serie "Men In Uniform" così composta:
  1. Red Heat
  2. White Hot
  3. Blue Forever (di prossima pubblicazione)
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: The Cold War was never this cold…
CIA analyst Julie Severin hates anything to do with Russia—the country that killed her cold war spy father. She also has a phobia about large bodies of water. Needless to say, she is horrified when she is ordered at the last minute to join an international team of scientists going deep under the frigid waters of the Arctic on an ancient Russian rust bucket of a submarine. Her mission: to recover a tiny data card hidden somewhere on the sub by a murdered CIA mole…and while she’s at it, acquire the sub’s arrogant but annoyingly attractive commander as the asset’s replacement. When Julie’s life is suddenly threatened by an enemy agent hunting the same hidden microcard, she must turn to her nemesis for help. But the killer handsome Russian captain is hiding his own shocking secrets…
Or this hot…
Daring rogue submarine driver Captain Nikolai Kirill Romanoff is having the worst year of his life. Unfairly disgraced and demoted to driving the oldest, most dilapidated excuse for a diesel submarine in the entire Russian Navy, Nikolai’s youthful KGB past has come back to haunt him in a way he never anticipated: a compulsory undercover mission that will require all his considerable skill as an operative , a submariner…and as a man. Nikolai, his crew, and nine innocent scientists are now hovering at the bottom of the Bering Strait in a 2000 sq foot tin coffin, under attack from an unknown enemy, and he must extract information vital to their survival from a beautiful American spy—by any means necessary. As Nikolai and Julie frantically join forces to save the floundering vessel from a treacherous blitz attack that threatens to send them all to a watery grave, the two former adversaries find themselves fighting a losing battle against a sizzling attraction that far surpasses international borders, ancient hurts, and a ruthless common enemy


La guerra fredda non è mai stata così fredda ...
L'analista della CIA Julie Severin odia tutto ciò che ha a che fare con la Russia, il paese che ha ucciso suo padre, spia durante la guerra fredda. Inoltre ha una fobia per le grandi masse d'acqua. Inutile dire che è sconvolta quando le viene ordinato all'ultimo momento di entrare a far parte, sotto copertura, di un team di scienziati internazionali che andranno sotto le gelide acque dell'Artico a bordo di un vecchi e arrugginito sottomarino russo. La sua missione: recuperare una minuscola scheda dati nascosta da qualche parte all'interno del sottomarino da una talpa della CIA prima di essere ucciso ... e mentre è li convincere l'arrogante ma fastidiosamente attraente comandante del sottomarino a passare dalla sua parte. Quando la vita di Julie viene improvvisamente minacciata da un agente nemico a caccia dello stesso microchip, lei deve rivolgersi alla sua nemesi per cercare aiuto. Ma anche il bel capitano russo nasconde i suoi segreti...
O così calda...
Il volitivo e testardo capitano Nikolai Kirill Romanoff sta attraversando l'anno peggiore della sua vita. Ingiustamente disonorato e retrocesso a guidare la più antica e fatiscente scusa di sottomarino diesel in tutta la marina russa, vede anche il suo passato giovanile nel KGB ritorcersi contro di lui in un modo che non avrebbe mai previsto: una missione obligatoria sotto copertura che richiederà tutta la sua notevole abilità di agente, comandante e uomo. Nikolai, il suo equipaggio e nove scienziati innocenti sono ora in bilico sul fondo dello Stretto di Bering all'interno di una bara di latta di 2000 piedi, sotto l'attacco di un nemico sconosciuto, e lui deve estrarre informazioni vitali per la loro sopravvivenza dalla bella spia americana, con ogni mezzo necessario. Mentre Nikolai e Julie uniscono le forze per salvare la nave da un attacco insidioso che minaccia di mandarli tutti in fondo al mare, i due ex avversari si ritrovano a combattere una battaglia persa contro un'attrazione frizzante che supera di gran lunga i confini internazionali, antichi dolori , e un nemico comune spietato

Stò proprio scoprendo che questa autrice mi piace. Amo soprattutto la sua capacità di far vivere al lettore la vicenda e soprattutto la sua bravura nel rendere quasi fotograficamente l'ambiente in cui sono ambientati i suoi romanzi,  rendendoli quasi dei film. In questo caso abbiamo una vicenda ambientata all'interno di un vecchio e arrugginito sottomarino russo: il mezzo viene messo a disposizione di una spedizione scientifica internazionale e al suo comando viene posto Nikolai, il più giovane comandante di sottomarini nucleari, ora retrocesso a causa di circostanze sfortunate. Ho amato molto il personaggio di questo capitano, un uomo giusto e testardo, che non si piega di fronte a nessuno e non si abbatte contro le difficoltà. Ho amato un pò meno invece Julie, una spia talmente imbranata e sprovveduta da sembrare inverosimile. Un bel romanzo per passare qualche ora spensierata all'interno di una spy-story che tiene il lettore incollato al romanzo con una tensione continua (di ogni tipo...)!
Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento