lunedì 11 novembre 2013

Tre Passi nel Delirio di Herbert Zambelli




Titolo: Tre Passi nel Delirio
Autore: Herbert Zambelli
Editore: Galassia Arte
Anno: 2013
Pagine: 165
Genere: Thriller
Ambientazione: Provincia di Bergamo, Italia

Collegamenti con altri romanzi: no

Trama: Un misterioso e lucido sicario, fuggito dalla malavita e da un tragico amore, prima di dover terminare lui stesso i propri giorni accetta di lavorare come "Dispensatore della Morte" per conto della nera Signora, accelerando senza alcuna pietà la dipartita delle sue vittime, ignari abitanti di uno spettrale paese su cui grava un'atavica maledizione. Un apocalittico giustiziere in preda alla schizofrenia e al delirio di onnipotenza tortura ed uccide crudelmente i suoi malcapitati capri espiatori, convinto di dover ripulire il mondo da tutti coloro che lo inquinano con il suo stesso innominabile virus. L'assassino scaltro, meticoloso e quasi perfetto di un ricco conte dovrà fare i conti con l'abilità investigativa di un grande commissario e con il geniale acume di un medico legale, che tenteranno di risolvere l'intricatissimo caso fino a cadere nelle mani dell'insospettabile killer... Finché, forse, giustizia sarà fatta e tutto sembrerà tornare al suo posto... o finché la nera Signora deciderà di mischiare nuovamente il suo mazzo di carte per preparare un epilogo inquietante e inaspettato.

Wow, era da un sacco di tempo che non leggevo un noir puro (ultimamente come ben sapete le mie letture comprendono un sacco di romantic suspense ma non thriller)...e non riuscivo a staccarmi dalla lettura! La struttura di questo romanzo è particolare e ben congegnata: abbiamo tre racconti collegati tra loro, che pian piano ci svelano i personaggi e le situazioni che si sviluppano in un paesino della provincia di Bergamo. Il primo ha un sapore più onirico, mentre gli altri due e l'epilogo sono dei veri e propri gialli. Il ritmo è veloce, la suspense è alta ed è impossibile non continuare a leggere fino a capire come andrà a finire.
Come dicevo all'inizio era da un pò che non leggevo libri che non avessero al loro interno almeno un minimo di romance e devo davvero fare i complimenti a questo scrittore che è riuscito con il suo romanzo d'esordio a conquistarmi!
Un'unica avvertenza: essendo un thriller sono presenti situazioni e descrizioni che potrebbero essere un pò forti, ma il tutto è narrato con grande maestria senza mai indugiare in particolari macabri o scabrosi.
Vi segnalo inoltre che per ogni copia venduta l'autore devolverà un euro in beneficenza alla ricerca sulla sindrome di Angelman.
Voto: 8

Nessun commento:

Posta un commento