venerdì 27 dicembre 2013

Blame It on the Mistletoe di Eli Easton




Titolo: Blame It on the Mistletoe
Autore: Eli Easton
Editore: Autopubblicato 
Anno: 2013
Pagine: 99
Genere: Contemporaneo, M/M, Ambientazione Natalizia
Ambientazione: USA
Collegamenti con altri romanzi: no

Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama: When physics grad student Fielding Monroe and skirt-chaser and football player Mick Colman become college housemates, they’re both in for a whole new education. Mick looks out for the absent-minded genius, and he helps Fielding clean up his appearance and discover all the silly pleasures his strict upbringing as a child prodigy denied him. They become best friends. It’s all well and good until they run into a cheerleader who calls Mick the ‘best kisser on campus.’ Fielding has never been kissed, and he decides Mick and only Mick can teach him how it’s done. After all, the physics department’s Christmas party is coming up with its dreaded mistletoe. Fielding wants to impress his peers and look cool for once in his life. The thing about Fielding is, once he locks onto an idea, it’s almost impossible to get him to change his mind. And he just doesn't understand why his straight best friend would have a problem providing a little demonstration. Mick knows kissing is a dangerous game. If he gives in, it would take a miracle for the thing not to turn into a disaster. Then again, if the kissing lessons get out of hand they can always blame it on the mistletoe.

Quando lo studente di fisica Fielding Monroe e il donnaiolo giocatore di football Mick Colman diventano coinquilini universitari, sono entrambi in una situazione completamente nuova. Mick si prende cura del genio distratto, e aiuta Fielding a ripulire il suo aspetto e a scoprire tutti i piaceri sciocchi  che la sua rigida educazione da bambino prodigio gli ha sempre negato. Diventano ben presto migliori amici. Va tutto bene fino a quando si imbattono in una cheerleader che chiama Mick "il miglior baciatore del campus". Fielding non è mai stato baciato, e decide che Mick, e solo Mick, gli può insegnare come si fa. Dopo tutto, la festa di Natale del dipartimento di fisica sta arrivando con il suo temuto vischio. Fielding vuole impressionare i suoi coetanei e dimostrarsi "cool" almeno una volta nella sua vita. Il problema con Fielding è che una volta che si mette in testa qualcosa, è quasi impossibile fargli cambiare idea. E lui proprio non capisce perché il suo migliore amico dovrebbe avere problemi a fornirgli una piccola dimostrazione. Mick sa che baciare è un gioco pericoloso. Se lui accettasse ci vorrebbe un miracolo perchè il tutto non si trasformi in un disastro. Comunque sia, se le lezioni di bacio dovessero sfuggire di mano, si può sempre dare la colpa al vischio.

Nuovo racconto nella carrellata che stò dedicando alla tematica natalizia. In questo caso si tratta di un M/M di una scrittrice che non conoscevo. E' breve ma nonostante ciò, riesce a trasmettere dolcezza e buone emozioni. I due protagonisti non potrebbero essere più diversi: uno sciupafemmine ed un genio "sfigato". Mick inizia praticamente da subito a prendersi cura del suo coinquilino: lo fa mangiare correttamente, lo porta a fare esercizio fisico, lo sistema "stilisticamente" rendendolo "appetibile". Poi ecco una richiesta che è come un fulmine a ciel sereno: Fielding chiede a Mick di insegnargli a baciare. Da questa richiesta nascono tutta una serie di circostanze che cambieranno per sempre la relazione tra i due.
Come dicevo è breve ma ricco di emozioni, divertente e leggero: tutto ciò che si addice perfettamente ad un racconto natalizio.
Voto: 7/8

Nessun commento:

Posta un commento