mercoledì 11 dicembre 2013

Libro o Ebook?




Lo spunto per questo post è nato da una cara amica.
Ormai anche da noi in Italia si è diffuso l'uso degli ebook e degli ebook reader.

Io personalmente leggo ormai più ebook che cartacei e le ragioni sono molteplici:
  1. Non occupano spazio
  2. Sono più economici
  3. Sono immediatamente disponibili
  4. Posso portare il mio Kindle ovunque in borsetta ed avere a disposizione moltissimi libri contemporaneamente






Per contro, però, si vengono a perdere certe caratteristiche:
  1. La consistenza, il peso e l'odore dei libri
  2. La qualità estetica del libro con le sue copertine colorate
  3. Il piacere di recarsi in libreria e perdersi tra gli scaffali
  4. Lo scambiarsi libri con le amiche (anche con il rischio di non rivederli più...ahimè)
Si sono formate delle fazioni ben precise a riguardo: c'è chi non si sognerebbe mai di "tradire" il caro vecchio libro cartaceo, chi si è convertito completamente alla tecnologia e chi rimane a metà tra i due "mondi".
Io posso dirvi che appartengo alla terza categoria: prendo il meglio di entrambi. Solitamente se è un autore che conosco già e che amo vado direttamente sul cartaceo (ad esempio la Stuart, la Kleypas...) e, per non perdere tempo, lo pre-ordino sul web in modo tale da averlo disponibile praticamente subito; al contrario, se sono autori nuovi o se faccio un'acquisto d'impulso (ad esempio "catturata" dalla copertina o da "somiglianze" con trame e autori che amo) mi prendo l'ebook.

E voi? A quale categoria appartenete? Vi siete "convertiti" all'elettronico o siete dei "puristi" del cartaceo?


Nessun commento:

Posta un commento