martedì 4 febbraio 2014

Riletture


Mi sono resa conto che, dall'inizio dell'anno, ho riletto più romanzi di quanti ne abbia letti di nuovi. E non certo per la mancanza di libri: ho una coda di lettura tra cartacei e digitali che potrebbe bastarmi per anni anche se non comprassi più nulla!
Allora perchè? Non sò darmi una risposta precisa, potrebbe essere il fatto che quando termino un volume che fa parte di una serie mi piace tornare a rivedere i personaggi nei romanzi precedenti (ad esempio la serie Cut & Run); potrebbe essere la sensazione quasi di "ritorno a casa" che danno certi libri ogni volta che li leggi (ad esempio Woodiwiss e Stuart). Potrebbe essere il fatto che a volte è più "sicuro" leggere qualcosa che conosci già: sai che non ti deluderà e sai che emozioni aspettarti. In altre occasioni è uno dei pochi modi per superare il blocco del lettore che periodicamente mi affligge.
Il mio romanzo più riletto? "Rosa d'Inverno" della Woodiwiss.

A voi capita mai? Avete dei libri o degli autori che rileggete più frequentemente? Qual'è il vostro romanzo più riletto in assoluto?

Nessun commento:

Posta un commento