giovedì 6 marzo 2014

First You Fall di Scott Sherman




Titolo: First you Fall
Autore: Scott Sherman
Editore: Alyson Books
Anno: 2008
Pagine: 253
Genere: Contemporaneo, M/M, Mystery, Umoristico
Ambientazione: New York, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo della serie "Kevin Connor Mystery", così composta:
  1. First You Fall
  2. Second You Sin
  3. Third You Die
Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama:  When his friend's death is ruled a suicide, Kevin Connor—a hustler by trade, sleuth by default—sets out to prove a case of murder. It doesn't help matters that the victim's grown children, who disapproved of their father's gay lifestyle, are only concerned about their inheritance. But they are not Kevin's only problem. His high-strung mother has moved in with him—and she knows nothing about his questionable . . . job.

Quando la morte del suo amico viene etichettata come suicidio, Kevin Connor, un ragazzo che si prostituisce di professione, investigatore dilettante nel tempo libero, si propone di dimostrare che si tratta di un caso di omicidio. Non aiuta certo la situazione che i figli adulti della vittima, che disapprovavano lo stile di vita gay del padre, siano preoccupati solo per la loro eredità. Ma questo non è il solo problema di Kevin. Sua madre ipersensibile si è trasferita da lui, e lei non sa nulla sulla sua discutibile. . . professione.

Che dire... amo troppo i romanzi che mescolano omicidi, poliziotti indecisi sul loro orientamento sessuale e investigatori dilettanti che non demordono; se poi ci aggiungiamo, come in questo caso, una buona dose di umorismo e situazioni esilaranti ecco un mix davvero irresisitbile!
Kevin mi ha subito conquistato con i suoi problemi di concentrazione, la sua famiglia invadente e chiassosa e il suo non prendersi troppo sul serio. Il suo unico grande amora risale a sette anni prima, Toni, che gli ha spezzato il cuore; immaginate la sua sorpresa quando se lo ritrova davanti sulla scena della morte del suo amico e mentore, in qualità di detective incaricato di indagare sul caso! Ed è proprio Toni ciò che ho amato di meno nel romanzo: il suo mix di dominanza e indecisione me lo ha reso poco simpatico.
La trama è scorrevole, i dialoghi brillanti, i personaggi ben caratterizzati (anche quelli secondari) e la componenete mystery, anche se in parte prevedibile, è ben costruita.
Voto:


Avete letto questo romanzo? Vi piacerebbe leggerlo? Vi attira questo genere di giallo?

Nessun commento:

Posta un commento