venerdì 28 marzo 2014

Mio Signore della Notte di Susan Wiggs




In occasione dell'uscita italiana di questo romanzo nella collana "Emozioni" della Mondadori, vi ripropongo la mia recensione dello scorso anno (QUI).

Trama: Per Laura Bandello, giovane e talentuosa pittrice, la carriera artistica è l’unica cosa che conta. Per finanziare i propri studi ha addirittura deciso di vendere la verginità al miglior offerente e diventare cortigiana. Sandro Cavalli, uomo intransigente e disilluso dalla vita, da anni è responsabile della sicurezza di Venezia e capo dei Signori della Notte. Incontra Laura la prima volta durante un’indagine su uno spietato omicidio, mentre lei sta posando come modella. Da quel momento le loro vite non saranno più le stesse, sconvolte dalla incoercibile attrazione che si accende tra loro, alla quale si ostinano a sfuggire. E mentre una serie di crimini sconvolge la città, per proteggere Laura Sandro arriverà a mettere in gioco tutto se stesso, persino il proprio titolo nobiliare, scoprendo che l’unica vera ricchezza è l’amore…

Era già da un pò che avevo questo romanzo in coda di lettura ma chissà perchè non mi decidevo ad iniziarlo. Invece nonostante le alte aspettative che mi ero fatta, mi ha piacevolmente sorpreso: un romanzo storico con un'ambientazione inusuale (Venezia nel 1531), una protagonista inusuale (una pittrice) e una storia d'amore inusuale tra due persone profondamente diverse (età, classe sociale, carattere...). All'inizio Sandro ci viene presentato come un uomo duro, ligio al dovere e per il quale conta solo l'onore e il suo lavoro come "Signore della Notte", ovvero capo della polizia di Venezia. Quando indagando su un efferato delitto si trova davanti Laura tutte le sue certezze e convinzioni iniziano a crollare. Laura ha una meta nella vita: riuscire ad entrare all'accademia di belle arti per essere riconosciuta come pittrice. Non ha soldi, non ha famiglia ma ha molti amici; è bella, giovane, solare ed espansiva. Lei si innamora a prima vista di quell'uomo serio e posato che fa di tutto per tenerla a distanza. Molto bello l'evolversi dei loro sentimenti, la lotta di entrambi per non cedere e  il trionfo del loro amore nonostante tutto e tutti. L'unica critica riguarda un pò il lato giallo del romanzo: non è difficile capire chi si celi dietro gli omicidi, ma il tutto è molto ben costruito. Da leggere. 

Cosa ne pensate? Leggerete questo romanzo?

Nessun commento:

Posta un commento