giovedì 29 maggio 2014

Fuori dall'Oscurità di Kate Sherwood



Titolo: Fuori dall'Oscurità
Titolo Originale: Out of the Darkness (2010)
Autore: Kate Sherwood
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2014
Pagine: 352
Genere: Contemporaneo, M/M
Ambientazione: California, USA 
Collegamenti con altri romanzi:  si, è il secondo romanzo della serie "Dark Horse" così composta:
  1. Dark Horse - Un Cavallo nell'Ombra (QUI)
  2. Out of the Darkness
  3. Of Dark and Bright
In più ci sono anche nove racconti che fanno parte della serie.

Trama: Sequel to Dark Horse "It's hard enough with two people. Throwing a third into the mix is... I don't know, doesn't it seem like we're asking for trouble?" It hasn't been easy, but horse trainer Dan Wheeler is beginning to build a new life for himself, finding his place in California with his lovers Evan Kaminski and Jeff Stevens. When things are going well, it's spectacular: there's affection, humor, and passion. But things don't seem to go well all that often. Dan continues to struggle with the loss of his previous lover and sometimes doubts that he even deserves to be happy; Evan is jealous of every rival for Dan's attention-including Jeff; and Jeff worries that he's too old for the younger men and wonders if he should bow out completely. Despite his resolutions, Dan has grown attached to the other two men, but he's not sure that's enough. He knows that it hurts to be together-he needs to decide whether it would hurt even more to be apart.

Non è stato facile, ma l’addestratore di cavalli Dan Wheeler, ha cominciato a costruirsi una nuova vita, e ha trovato il suo posto in California con i suoi amanti Evan Kaminski e Jeff Stevens. Quando le cose tra loro funzionano, è tutto spettacolare: c’è affetto, divertimento, passione. Ma spesso, non va così bene. Dan continua a soffrire per la morte del suo precedente compagno e a volte dubita persino di meritare la felicità. Evan è geloso e considera un rivale chiunque catturi le attenzioni di Dan, incluso Jeff. E Jeff si domanda se non sia troppo vecchio per loro due e prende in considerazione la possibilità di farsi da parte. A dispetto dei suoi propositi, Dan comincia a legarsi sempre di più ai due uomini, ma non è sicuro che questo basti a risolvere tutto. Sa che fa male stare insieme, deve solo capire se farebbe ancora più male doversi separare.

E' facile farsi risucchiare nuovamente nella vita di Dan: è come ritrovare dei vecchi amici che non si vedeva da un pò. Dan e i suoi uomini sono esattamente dove li avevamo lasciati alla fine del romanzo precedente: lui è sempre lo stesso, sempre pronto a fuggire se le cose si mettono male, sempre a dubitare di se stesso e degli altri, sempre insicuro e più vicino ai cavalli che alle persone. Dimostra sicurezza, pazienza e forza solo quando ha a che fare con i suoi amati animali, o... in camera da letto! Ma in questo secondo libro abbiamo una crescita, una maturità e dei passi avanti enormi nella relazione dei nostri protagonisti. Emergono, ancora più marcatamente rispetto al primo romanzo, le differenze caratteriali e le unicità di ognuno di loro; si notano maggiormente punti di forza e debolezze, insicurezze e capacità di andare oltre. Il loro rapporto è qualcosa di vivo, in continuo mutamento ed in continua evoluzione. Se è difficile far funzionare un rapporto a due figuriamoci cosa vuol dire mantenere una storia tra tre personalità forti e peculiari come quelle di Dan, Evan e Jeff! Ma i nostri protagonisti hanno sopratutto una grande risorsa dalla loro parte: i sentimenti. E non dimentichiamoci anche la testardaggine!
Ho apprezzato molto il fatto che la Sherwood non dia un colpo di spugna al passato per far vivere subito serenamente Dan: Justin è sempre presente, il dolore per la perdita c'è, ma sta cambiando, il tempo ha reso i ricordi più dolci e meno dolorosi, e la loro storia un'opportunità per costruire un futuro più solido piuttosto che la fine di tutto.
So già che mi mancheranno questi tre! Ed anche Chris, Robyn, Tat....
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Vi piacerebbe leggerlo? Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento