giovedì 5 giugno 2014

La Leggenda di Ghelbes Tal di Virginia Parisi




Titolo: La Leggenda di Ghelbes Tal
Autore: Virginia Parisi
Editore: Spinnaker
Anno: 2014
Pagine: 434
Genere: Fantasy Romance
Ambientazione: Terre Note, 1454
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: lieve

Trama: Anno 1454. Era del Sole Bianco. Terre Note.
Dormiente, come un guerriero sconfitto in battaglia ma ancora vigile e in grado di riprendere le forze, il potere oscuro dei Negromanti è in attesa che il tempo generi un prescelto. Uno spirito nefasto capace di richiamare le anime dei Grausam dagli Inferi, di armare in segreto uomini e demoni e infrangere la pace stipulata coi Seher, stirpe di Veggenti e guerrieri straordinari. E così è avvenuto. Duecento anni dopo la fine della Prima Grande Guerra per il Dominio delle Terre Note, le Legioni Grausam e l’esercito di Erden si spingono oltre i confini a ovest, invadendo Einor e la città di Weibe Dunen. La dinastia dei Langlebig viene sterminata, eccezione fatta per l’ultima discendente, Airyn, principessa del Regno dell’Ovest, in fuga con il resto dell’esercito insieme ad Hadrian, della stirpe dei Seher. La minaccia di una nuova guerra non è solo un presagio nella notte più fonda ma una realtà peggiore di qualsiasi incubo. Tornare a combattere per ripristinare l’equilibrio di una pace fittizia e precaria, non sarà sufficiente giacché il potere dei Mahdir, progenie dei Negromanti, si è fatto ancora più crudele e terribile. Per contrastarlo non è necessario solo raccogliere gli uomini migliori ed esortarli a credere nel proprio coraggio. I sopravvissuti e coloro che si uniranno a loro, dovranno sfuggire ai disegni del destino e alle parole di un’antica profezia. E mostrarsi così arditi da poter scegliere da che parte stare e cosa essere.

Negli ultimi tempi il genere fantasy non mi attirava ma ho letto in rete recensioni splendide su questo romanzo e mi sono decisa a dargli una chance... per fortuna! Si tratta del viaggio alla ricerca della mitica "Ghelbes Tal" da parte dei protagonisti: Airyn, pricipessa dell'ovest, e Akron principe negromante del nord, uniti loro malgrado. Ma è anche, e sopratutto, un viaggio alla scoperta di loro stessi e del loro passato per poter costruire un futuro di pace. Ho amato moltissimo i protagonisti: Airyn determinata, forte ma anche testarda e Akron con la sua oscurità e i suoi inaspettati momenti di gentilezza, Akron che anche quando guarda Airyn con odio o disprezzo ti fa sciogliere dentro.
L'ambientazione è molto ben caratterizzata: la scrittura vivida e scorrevole della Parisi ti proietta direttamente in un mondo in cui esiste il giorno perenne, le foreste sono incantate ed esistono spettri e veggenti. Un mondo in cui la lotta tra bene e male è arrivata alla resa dei conti e in cui la felicità va conquistata a caro prezzo.
L'ho letto in due serate, staccandomene a fatica. Ora che l'ho finito continua a restare con me, continuo a tornare con la mente alle Terre Note e ai suoi fieri e valorosi sovrani. Una piacevolissima sorpresa da una brava scrittrice italiana!
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

2 commenti:

  1. Grazie di cuore Anita che meravigliosa sorpresa questa tua rece.... Mi hai lasciata senza parole!!! Un abbraccio commosso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per le splendide emozioni che mi hai regalato con questo bellissimo romanzo!

      Elimina