martedì 17 giugno 2014

Somebody Killed his Editor di Josh Lanyon




Titolo: Somebody Killed His Editor
Autore: Josh Lanyon
Editore: Samhain Publishing
Anno: 2009
Pagine: 272
Genere: Contemporaneo, M/M, Mystery
Ambientazione: California, USA 
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo della serie "Holmes & Moriarity", così composta:
  1. Somebody Killed His Editor
  2. All She Wrote (QUI)
  3. The Boy with the Painful Tattoo(QUI)
Livello di sensualità: warm 
Inedito in Italia

Trama: Thanks to an elderly spinster sleuth and her ingenious cat, Christopher Holmes has enjoyed a celebrated career as a bestselling mystery writer. Until now. Sales are down and his new editor is allergic to geriatric gumshoes. On the advice of his agent, he reinvents his fortyish, frumpy, recently dumped self into the sleek, sexy image of a literary lion, and heads for a Northern California writers conference to try and resurrect his career. A career nearly as dead as the body he stumbles over in the woods. In a weirdly déjà vu replay of one of his own novels, he finds himself stranded in an isolated lodge full of frightened women—and not a lawman in sight. Except for J.X. Moriarity, former cop and bestselling novelist. The man with whom he shared a one-night stand—okay, maybe three—long ago. The man who wants to arrest him for murder. A ruthless, stalking killer, or a hot, handsome ex-lover. Which poses the greater danger? It’s elementary, my dear Holmes!

Grazie ad un'investigatrice dilettante zitella e al suo gatto geniale, Christopher Holmes ha goduto di una carriera celebre come scrittore di gialli best-seller. Fino ad ora. Le vendite sono in calo e il suo nuovo editore è allergico ai protagonisti geriatrici. Su consiglio della sua agente, si reinventa il suo sè (che è sulla quarantina, sciatto ed è stato recentemente scaricato) in un elegante, sexy leone letterario, e si dirige verso una conferenza di scrittori nella California del Nord per cercare di resuscitare la sua carriera. Una carriera quasi morta come il corpo su cui inciampa nel bosco. In un bizzarro déjà vu in cui viene riproposto uno dei suoi romanzi, si ritrova bloccato in un lodge isolato pieno di donne spaventate, e nemmeno un uomo di legge in vista. Fatta eccezione per JX Moriarity, ex poliziotto e scrittore di bestseller. L'uomo con il quale ha condiviso una notte - okay, forse tre - tempo fa. L'uomo che vuole arrestarlo per omicidio. Uno spietato, stalking killer, o un sexy, bellissimo ex-amante. Chi rappresenta il pericolo maggiore? E' elementare, mio caro Holmes!

Un romanzo con una vena più leggera e più allegra rispetto agli altri di questo bravissimo autore. La struttura generale é quella di un classico libro giallo: un gruppo di scrittori di mystery riuniti per una serie di conferenze, si trova isolato in un resort durante una tempesta. Non passa molto che iniziano a "fioccare" i cadaveri. in tutto ciò si ritrovano faccia a faccia dopo dieci anni JX e Kit: le cose non sono semplici tra loro e i rapporti appaiono subito tesi. Dovranno imparare a fidarsi l'uno dell'altro, nonché del loro istinto per sopravvivere e per risolvere il caso. Punto di forza é sicuramente Kit che, se per certi versi mi ha ricordato Adrien English, per altri é un personaggio più leggero e più spensierato. Ho amato molto anche l'ambientazione del romanzo con le atmosfere umide e fumose di un vigneto nel nord della California.
Voto: 7+

Avete letto questo romanzo? Vi Piacerebbe leggerlo? Cosa ne pensate?  

Nessun commento:

Posta un commento