martedì 16 settembre 2014

Whiskey and Wry di Rhys Ford




Titolo: Whiskey and Wry
Autore: Rhys Ford
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2013
Pagine: 254
Genere: Contemporaneo, M/M, Romantic Suspense
Ambientazione: San Francisco, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo della serie "Sinners" così composta:
  1. Sinner's Gin: Miki e Kane (QUI)
  2. Whiskey and Wry: Damien e Sionn
  3. The Devil's Brew: racconto con protagonisti Miki e Kane
  4. Tequila Mockingbird: Forest e Connor (QUI)
Livello di sensualità: hot
Inedito in Italia

Trama: He was dead. And it was murder most foul. If erasing a man’s existence could even be called murder. When Damien Mitchell wakes, he finds himself without a life or a name. The Montana asylum’s doctors tell him he’s delusional and his memories are all lies: he’s really Stephen Thompson, and he’d gone over the edge, obsessing about a rock star who died in a fiery crash. His chance to escape back to his own life comes when his prison burns, but a gunman is waiting for him, determined that neither Stephen Thompson nor Damien Mitchell will escape. With the assassin on his tail, Damien flees to the City by the Bay, but keeping a low profile is the only way he’ll survive as he searches San Francisco for his best friend, Miki St. John. Falling back on what kept him fed before he made it big, Damien sings for his supper outside Finnegan’s, an Irish pub on the pier, and he soon falls in with the owner, Sionn Murphy. Damien doesn’t need a complication like Sionn, and to make matters worse, the gunman—who doesn’t mind going through Sionn or anyone else if that’s what it takes kill Damien—shows up to finish what he started.

Era morto. Ed era stato un omicidio ancora più odioso. Se cancellare l'esistenza di un uomo può essere chiamato omicidio. Quando Damien Mitchell si sveglia, si ritrova senza una vita o un nome. I medici della clinica nel Montana gli dicono che sta delirando e che i suoi ricordi sono tutte bugie: lui è davvero Stephen Thompson, ed è impazzito, ossessionato da una rock star che è morta in un incidente d'auto. La sua possibilità di fuggire e tornare di nuovo alla sua vita arriva quando la sua prigione brucia, ma un uomo armato lo sta aspettando ed ha stabilito che Stephen Thompson Damien Mitchell gli sfuggiranno. Con l'assassino sulle sue tracce, Damien fugge a San Francisco, ma mantenere un basso profilo è l'unico modo in cui può sopravvivere mentre cerca il suo migliore amico, Miki St. John. Tornando a fare ciò che gli dava da mangiare prima di diventare famoso, Damien canta fuori da "Finnegan's", un pub irlandese sul molo, e ben presto si innamora del proprietario, Sionn Murphy. Damien non ha bisogno di una complicazione come Sionn, e, come se non bastasse, l'uomo armato - che non ha remore a passare attraverso Sionn o chiunque altro, se è quello che ci vuole per riuscire ad uccidere Damien - si rifà vivo per finire ciò che ha iniziato.

Ho dovuto leggere immediatamente il seguito di "Sinner's Gin": l'estratto alla fine del romanzo precedente non lasciava scampo! Damien era stato creduto morto nel terribile incidente che aveva coinvolto la band, ma non era così: era stato invece tenuto "prigioniero" in una struttura nel Montana e gli era stato fatto credere di essere qualcun'altro. Riesce a fuggire durante un incendio e, anche se non si ricorda ancora con precisione chi è, sa che deve trovare colui che è molto più di un amico per lui: Miki St. John. Damien è solo, senza soldi, senza memoria e suona per strada per racimolare qualche spicciolo; durante uno dei suoi spettacoli improvvisati conosce Sionn, e da li in poi la sua vita prende una piega del tutto inaspettata. Si, perchè Sionn è il cugino di Kane Morgan, il compagno di Miki St. John.
Anche se il mio preferito rimane il primo ho amato moltissimo anche il secondo romanzo della serie "Sinner", sopratutto per i suoi protagonisti e per i personaggi di contorno. Non mi hanno convinta molto, invece, il killer e le sue motivazioni. Ora non vedo l'ora di leggere il prossimo romanzo dedicato al maggiore dei fratelli Morgan!
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo? 

Nessun commento:

Posta un commento