mercoledì 21 gennaio 2015

Spazio di Tenebra di Marie Sexton


Titolo: Spazio di Tenebra
Titolo Originale: Blind Space (2012)
Autore: Marie Sexton
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2015
Pagine: 148 
Genere: Science Fiction, M/M
Ambientazione: Spazio
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: hot

Trama: Captain Tristan Kelley enjoys the luxuries of Regency service, as well as the pleasure of his Prince's bed. It's an easy life, if not a happy one. When the Prince decides to take a trip through the perilous Blind Space, Tristan must go with him, but somebody in the Prince's guard is a traitor. Blind and held prisoner, Tristan finds himself at the mercy of Valero, a pirate who bears no love for the Regency. Valero is determined to seduce Tristan, and Tristan fears his resolve won't last. His duty is clear, but so is his desire. As the days tick by with no word or ransom from the Regency, Tristan begins to question what loyalty means to his Prince, the Regency he's sworn to, and to the man who holds him captive. Tristan begins to realize that being a prisoner may actually set him free.

Il capitano Tristan Kelley gode del lusso di prestare servizio nella Regency, così come del piacere nel letto del suo principe. È una vita facile, anche se non del tutto felice. Quando il principe decide di fare un viaggio attraverso la spazio profondo e più pericoloso, Tristan deve andare con lui; qualcuno all’interno della Guardia, però, è un traditore. Reso cieco e tenuto prigioniero, Tristan si ritrova in balia di Valero, un pirata che non ama per niente la Regency.
Valero è determinato a sedurre Tristan, e Tristan teme di non riuscire a resistergli. Il suo dovere è chiaro, ma lo è anche il suo desiderio.
I giorni passano e nessuno dice nulla, né si parla di un riscatto da parte della Regency, e Tristan comincia a mettere in discussione cosa significhi lealtà per il suo principe e per l'uomo che lo tiene prigioniero. Inizia a rendersi conto che l’essere un prigioniero può essere ciò che lo può liberare.

Trovo che la Sexton sia una narratrice straordinaria: sa creare, gestire e rendere vive storie difficili ma sopratutto meravigliose ed emozionanti. Non fa eccezione questa sua nuova opera tradotta in italiano: avrei moltissime cose da dirvi su questo romanzo che ho divorato ma, ahimè, molte di esse sarebbero degli spoiler perciò mi limiterò a segnalarvi ciò che ho amato di più.
Data l'ambientazione e le premessse mi aspettavo una storia cupa, drammatica, forse anche un pò angosciante (cosa che tutto sommato non mi sarebbe dispiaciuta!) ed invece... è stata una piacevolissima sorpresa! Certo non narra vicende allegre ma trasmette un messaggio di speranza: anche nei momenti più bui c'è posto per l'amore e l'amore aiuta a guarire e permette di trovare la felicità. Voglio dirvi che ho trovato perfetti i due protagonisti: così diversi all'apparenza ma in qualche modo complementari. Non saprei chi scegliere tra i due ma Valero guadagna punti grazie al suo aspetto! Chiudo con la scena che mi ha fatto praticamente sciogliere: la prima volta che i due si vedono... dolcissima ed emozionanate!
Bellissimo, assolutamente da leggere!
Voto: 8,5

Nessun commento:

Posta un commento