venerdì 6 marzo 2015

Life Lessons di Kaje Harper


Titolo: Life Lessons
Autore: Kaje Harper
Editore: MLR Press
Anno: 2011
Pagine: 276
Genere: Contempoareno, M/M; Romantic Suspense
Ambientazione: Minneapolis, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Life Lessons" con protagonisti il detective della omicidi Jared MacLean e il professore Tony Hart. La serie attualmente così composta:
  1. Life Lessons
  2. And to All Good Night (racconto)
  3. Getting It Right (racconto)
  4. Breaking Cover
  5. Home Work
  6. Compensations (racconto)
  7. Learning Curve
Livello di sensualità: hot 
Inedito in Italia

Trama: La vita di Tony Hart è stata tranquilla ultimamente. Ha buoni amici e un gratificante lavoro come insegnante. Poi il corpo di un altro professore cade ai suoi piedi in ascensore, e la vita di Tony diventa un po' troppo emozionante. Jared MacLean è un detective della omicidi, un padre vedovo, e nasconde agli altri la sua omosessualità. Ma dal momento in cui incontra gli occhi azzurri di Tony in quel corridoio di scuola superiore, Mac non può fare a meno di volere questo uomo nella sua vita. Tuttavia Mac non è l'unico con gli occhi puntati su Tony. Mentre l'assassino cerca di coprire le sue tracce, Mac deve lavorare velocemente altrimenti rischia di perdere Tony per sempre.

Tony Hart's life has been quiet lately. He has good friends and a rewarding teaching job. Then the murdered body of another teacher falls into the elevator at his feet, and Tony's life gets a little too exciting. Jared MacLean is a homicide detective, a widowed father, and deeply in the closet. But from the moment he meets Tony's blue eyes in that high school hallway, Mac can't help wanting this man in his life. However Mac isn't the only one with his eyes on Tony. As the murderer tries to cover his tracks, Mac has to work fast or lose Tony, permanently.

Recensione di Anita:

Ecco un romanzo con tutti gli ingredienti giusti: un bel poliziotto macho ma dolce quando serve, un professore giovane e arguto, un omicidio da risolvere...
Cosa chiedere di più? Il romanzo come avrete già intuito, mi è piaciuto molto per come è scritto e per la trama, avvincente e convincente. Detto ciò mi soffermerò per una volta su ciò che ho fatto più fatica  a digerire:  le scelte di Mac. Posso capire che non voglia far sapere ai suoi colleghi che è gay, posso capire che abbia rinunciato a tutto tranne il lavoro e la figlia ma non posso assolutamente accettare che faccia crescere suddetta figlia ad una donna bigotta e, a mio parere, meschina. Forse chi non ha letto il romanzo non capirà questo sfogo da parte mia ma le cose stanno più o meno così:
ATTENZIONE POSSIBILI SPOILERS
dopo la morte della moglie Mac ha affidato la figlia ad una cugina che la alleva poichè lui non ce la fa con i suoi orari e turni infiniti da poliziotto, ma la cugina è una credente/praticante/bigotta che non fa nemmeno entrare in casa sua Mac poichè sa che la bimba è stata concepita prima che lui e la moglie si sposassero. Figuriamoci cosa farebbe se sapesse che lui è gay. Per non parlare di ciò che una donna del genere potrebbe inculcare nella mente di una bambina.
Ok, a parte ciò, mi ha davvero appassionato, sia il lato dell'indagine sia la relazione e il rapporto tra Mac e Tony.
Voto: 8


Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento