sabato 4 aprile 2015

L'Importanza di Chiamarsi Cristian Grei di Chiara Parenti


Titolo: L'Importanza di Chiamarsi Cristian Grei
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli - Collana "YouFeel"
Anno: 2015
Pagine: 190 
Genere: Contemporaneo, Romance
Ambientazione: Toscana, Italia
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: leggero

Trama: L’amore è un gioco. Ti va di giocare con me?
Cristian Grei ha trentadue anni e una sola, acerrima nemica: E.L. James, che con le sue "50 Sfumature" gli ha rovinato la vita. Tutte le donne, infatti, appena sentono il suo nome, vedono in lui un dominatore in 3D e l'incarnazione delle più proibite fantasie erotiche. Ma se vivi a Prato, fai il becchino nell'agenzia di onoranze funebri di famiglia e sei ipocondriaco, avere il nome "uguale" a quello del più grande amatore di tutti i tempi, che si sposta in elicottero ed è a capo di un’azienda leader mondiale,può creare una costante e fastidiosissima ansia da prestazione. Solo Antonella, l'amica di sempre, è in grado di divertirsi giocando con lui e tenere a bada le sue mille ansie, ma soprattutto è disposta ad amarlo per quello che è realmente. Cristian Grei riuscirà finalmente a capire che è lei la donna giusta? E soprattutto sarà “pronto a riceverla”?

Recensione di Anita:

Un romanzo che mi ha fatto divertire moltissimo! Abbiamo Cristian Grei, che come capirete già dal nome, non è il protagonista delle "50 Sfumature": oltre ad una "h" e ad una "y" gli mancano anche il carattere dominante, le fruste e un'impero miliardario. Ciò che non gli manca invece, è il successo con le donne che cadono ai suoi piedi attratte come le api dal miele quando sentono il suo nome. Ma Cristian non sa che farsene: lui è costantemente occupato dalla sua ipocondria e dalla sua amicizia con Tony, dottoressa italo-americana. Ho amato moltissimo questo Cristian ansioso e spaventato, ho riso delle sue disavventure e dei guai in cui si caccia e ho fato il tifo perchè la sua storia d'amore avesse il doveroso HEA.
Un romanzo leggero, divertente, scritto in maniera vivace e scorrevole che consiglio vivamente per tirarsi su il morale e farsi qualche risata non vuota o fine a se stessa.
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? E le "50 Sfumature" Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento