giovedì 30 aprile 2015

Widdershins di Jordan L. Hawk

Titolo: Widdershins
Autore: Jordan L. Hawk
Editore: autopubblicato
Anno: 2012
Pagine: 236
Genere: Storico, M/M, Paranormal Romance
Ambientazione: New England, USA, fine 1800
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Whyborne & Griffin", attualmente così composta
  1. Widdershins
  2. Eidolon (racconto)
  3. Threshold
  4. Stormhaven
  5. Carousel (racconto)
  6. Remnant (racconto)
  7. Necropolis
  8. Bloodline
  9. Harmony (mini-racconto)
  10. Hoarfrost
Livello di sensualità: warm
Inedito in Italia

Trama: Alcune cose dovrebbero rimanere sepolte. Il represso studioso Percival Endicott Whyborne ha due abilità: la conoscenza di lingue morte e nascondersi nel suo ufficio presso il Museo Ladysmith. Dopo la tragica morte di un amico che amava segretamente, ha spietatamente soppresso ogni desiderio per un altro uomo. Così, quando il bel ex-agente della Pinkerton Griffin Flaherty gli si avvicina per tradurre un libro misterioso, Whyborne vuole finire il lavoro e sbarazzarsi del detective il più rapidamente possibile. Griffin ha lasciato i Pinkerton in seguito alla morte del suo partner, sperando di iniziare una nuova vita. Ma il culto potente che ha assassinato Glenn ha messo radici a Widdershins, e solo gli incantesimi del libro possono fermarli. Incantesimi che l'intellettuale Whyborne non crede siano reali. Mentre l'inchiesta avvvicina i due uomini, il fascino sbarazzino di Griffin minaccia di distruggere il controllo di ferro di Whyborne. Quando il culto resuscita uno stregone del male che comanda mostri terrificanti, riuscirà Whyborne a superare le sue paure e imparare a fidarsi? Griffin sarà in grado di lasciar andare il suo passato e rischiare di innamorarsi? O i segreti di Griffin costeranno a Whyborne sia il suo cuore che la sua vita?

Some things should stay buried.
Repressed scholar Percival Endicott Whyborne has two skills: reading dead languages and hiding in his office at the Ladysmith Museum. After the tragic death of the friend he secretly loved, he’s ruthlessly suppressed any desire for another man.
So when handsome ex-Pinkerton Griffin Flaherty approaches him to translate a mysterious book, Whyborne wants to finish the job and get rid of the detective as quickly as possible. Griffin left the Pinkertons following the death of his partner, hoping to start a new life. But the powerful cult which murdered Glenn has taken root in Widdershins, and only the spells in the book can stop them. Spells the intellectual Whyborne doesn’t believe are real.
As the investigation draws the two men closer, Griffin’s rakish charm threatens to shatter Whyborne’s iron control. When the cult resurrects an evil sorcerer who commands terrifying monsters, can Whyborne overcome his fear and learn to trust? Will Griffin let go of his past and risk falling in love? Or will Griffin’s secrets cost Whyborne both his heart and his life?

Recensione di Anita:

Avete presente le atmosfere dei film "La Mummia"? Ebbene, leggere questo romanzo mi ha fatto tornare alla mente quel film. L'ambientazione è diversa perchè ci troviamo in una cittadina del New England sul finire del 1800, non ci sono mummie (o almeno non mummie che risorgono!) ma stregoni malefici e culti oscuri che coinvolgono anche i più insospettabili. Percival è uno studioso che ha riversato nelle lingua morte tutto il suo amore e tutta la sua passione: è timido, non ha amici e non ha una vera vita al di fuori del museo. Griffin sembra il suo esatto contrario: ex-agente della famosa agenzia investigativa Pinkerton, sfrontato, sicuro di sè... ma anche lui nasconde segreti dolorosi. E' stato emozionante vedere questi due avvicinarsi, iniziare a fidarsi e svelarsi pian piano al lettore. Percival sopratutto è stata una splendida sorpresa rivelando forza di volontà e coraggio non comuni.
Una lettura un pò diversa, con un'ambientazione evocativa, due protagonisti fantastici e qualche brivido lungo la schiena. Leggerò sicuramente ancora storie riguardanti questi due!
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento