venerdì 17 luglio 2015

Salvare Sean di Con Riley


Titolo: Salvare Sean
Titolo Originale: Saving Sean (2012)
Autore: Con Riley
Editore: Dreamspinner Press
Anno: 2015
Pagine: 344
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Seattle, USA
Collegamenti con altri romanzi: si, è il secondo romanzo della serie "Seattle Stories", così composta:
  1. Dopo Ben - After Ben: protagonisti Theo e Morgan (QUI)
  2. Saving Sean: Peter e Sean
  3. Aiden's Luck: Aiden e Marco
Livello di sensualità: hot

Trama:  Quasi un anno dopo essere stato rifiutato per un altro, il paramedico di Seattle Peter Morse soffre ancora, ma quando l’uomo che lo ha respinto gli chiede un favore, acconsente. La sua missione: rintracciare Sean Reid, il fratello in fuga di un’amica comune. Peter non ne è entusiasta, finché non trova Sean ferito sul ciglio della strada. Tutto in Sean suscita gli istinti protettivi di Peter – salvare la gente è quello per cui vive – ma non aveva previsto di perdere la testa per una persona così decisa a scappare. Oltre alle ferite fisiche, Sean combatte contro il dolore e il senso di colpa, e il caos che il padre eremita ha lasciato dopo la sua morte minaccia di sopraffarlo. Salvare Sean vuol dire per Peter abbandonare il proprio orgoglio e rivolgersi ad amici e parenti. Chiedere aiuto è una pillola amara da ingoiare per Peter, ma se lui non riesce a farlo, come può aspettarsi che Sean accetti a sua volta il suo aiuto… e il suo amore?

Nearly a year after being rejected for another man, Seattle paramedic Peter Morse is still pining, so when the one that got away asks him for a favor, he agrees. His mission: track down Sean Reid, the runaway brother of a mutual friend. Peter isn’t thrilled about it—until he finds Sean injured by the side of the road. Everything about Sean stirs Peter’s protective instincts—saving people is what he lives for—but he never anticipated falling for someone so hell-bent on running away. On top of his physical wounds, Sean struggles with grief and guilt, and the mess his estranged father left when he died threatens to overwhelm him. Saving Sean means Peter must let go of his pride and turn to friends and family. Asking for help is a bitter pill for Peter to swallow, but if he can’t, how can he expect Sean to accept his help—and his love—in turn?

Recensione di Anita:

Avevo già letto e recensito questo romanzo (QUI), ma in occasione dell'uscita italiana non ho potuto non rileggerlo. Mi sono resa conto di essere stata forse un pò troppo dura nel mio primo giudizio: avevo amato a tal punto "Dopo Ben" che non ero riuscita ad apprezzare pienamente la storia difficile e delicata che viene narrata in questo romanzo. Peter è un uomo straordinario: è affidabile, supportivo, divertente, forte, ma è anche in qualche modo bloccato dai sentimenti che prova ancora nei confronti di Theo. Sean è... Sean: geniale, fragile, adorabile, con dei momenti di inaspettato umorismo. Ho amato molto il loro incontro e lo sviluppo della loro storia legato (e forse in qualche modo anche bloccato) alla situazione difficile che stanno vivendo Sean e sua sorella. Una delle cose che ho sicuramente apprezzato di più è la coralità di questo romanzo: certo, la storia tra Peter e Sean è la parte più importante, ma rivediamo anche tutti i personaggi che avevo amato moltissimo in "Dopo Ben".
In breve: se comunque il primo romanzo della serie rimane per me il migliore e un "must read" assoluto, ho rivalutato molto il seguito che, raccontando una vicenda particolare con protagonisti adorabili, mi ha fatto emozionare molto. E ora non vedo l'ora di leggere la storia di Aiden!!!
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento