sabato 1 agosto 2015

Glitterland di Alexis Hall


Titolo: Glitterland
Titolo Originale: Glitterland (2013)
Autore: Alexis Hall
Traduttore: Chiara Messina
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2015
Pagine: 251
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Londra, Uk
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Glitterland", attualmente così composta:
  1. Glitterland
  2. Aftermath (racconto gratuito di 28 pagine)
Livello di sensualità: hot

Trama: L’universo è una palla stroboscopica che tengo nel palmo della mano. 
Ash Winters, ex giovane promessa della scena letteraria britannica e ora scrittore cronicamente depresso di romanzi pulp, ha rinunciato all’amore, alla speranza, alla felicità e soprattutto a se stesso. Trascorre la vita nell’attesa della successiva ricaduta, tormentato dal fantasma delle aspettative altrui. Poi, un incontro casuale a una festa di addio al celibato lo getta tra le braccia di Darian Taylor, un aspirante modello dell’Essex che vive in un mondo fatto di gel per capelli, abbronzature artificiali e sfilate. Per sua stessa ammissione, Darian non è certo un campione d’intelligenza, ma sa preparare un eccellente pasticcio di carne e riesce a far ridere Ash, ricordandogli cosa significa travalicare gli opprimenti confini imposti dall’ansia. Ma Ash vive all’ombra di se stesso da così tanto tempo che non è capace di vedere la luce oltre lo scintillio. Può un uomo che non ha fiducia in se stesso credere nella felicità? E come può un uomo che non crede nella felicità lottare per ottenere la propria?

Once the golden boy of the English literary scene, now a clinically depressed writer of pulp crime fiction, Ash Winters has given up on love, hope, happiness, and—most of all—himself. He lives his life between the cycles of his illness, haunted by the ghosts of other people’s expectations. Then a chance encounter at a stag party throws him into the arms of Essex boy Darian Taylor, an aspiring model who lives in a world of hair gel, fake tans, and fashion shows. By his own admission, Darian isn’t the crispest lettuce in the fridge, but he cooks a mean cottage pie and makes Ash laugh, reminding him of what it’s like to step beyond the boundaries of anxiety. But Ash has been living in his own shadow for so long that he can’t see past the glitter to the light. Can a man who doesn’t trust himself ever trust in happiness? And how can a man who doesn’t believe in happiness ever fight for his own?

Recensione di Anita:

Solitamente ho qualche difficoltà a leggere romanzi che parlano di disagio mentale per il fatto che, essendo appunto romanzi, nella maggior parte dei casi lo presentano in maniera o troppo addolcita e all'acqua di rose o talmente drammatica da risulatre deprimente. Questo romanzo invece presenta il disagio di Ash in modo realistico ma non privo della giusta nota di speranza e ottimismo. Ash è uno scrittore di successo che ha dovuto ridimensionare i suoi sogni e le sue aspettative a causa della sindrome bipolare di cui soffre; è duro e spietato con se stesso e convive con il terrore delle ricadute e degli attacchi di panico. Darian è semplicemente adorabile e non potrebbe essere più diverso dal suo Ash: all'apparenza è sciocco e ottuso ma nasconde invece, dietro alla parlata rozza, una profonda sensibilità e un'infinita dolcezza. Ciò che ho amato di più del romanzo (oltre allo stile particolare e vivace della scrittura) sono stati il messaggio positivo e di speranza che ci lascia.
Da leggere per vivere una storia emozionante, divertente e per conoscere due protagonisti fuori dai soliti schemi e, perchè no, anche fuori di testa!
Voto: 9

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento