domenica 18 ottobre 2015

Liberazione di A.M. Sexton


Titolo: Liberazione
Titolo Originale: Release (2014)
Autore: A.M. Sexton
Traduttore: Emanuela Graziani e Lucia C.
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2015
Pagine: 247
Genere: M/M, Fantasy
Ambientazione: Davlova
Collegamenti con altri romanzi: si, è il primo libro della serie "Davlova", attualmente così composta
  1. Liberazione - Release
  2. Return
Livello di sensualità: hot

Trama: Davlova: una città-stato oppressa dalla povertà e governata da un'aristocrazia tirannica. Le risorse sono scarse e la tecnologia è illegale. E nei bassifondi cova la rivoluzione.
Misha è un borseggiatore comune, finché il suo capo non gli assegna un nuovo lavoro. Facendosi passare per una prostituta, Misha viene spedito a lavorare per uno degli uomini più potenti della città. Ma il suo vero obiettivo è molto più pericoloso: avvicinarsi a Miguel Donato, e trovare qualcosa - qualsiasi cosa - che possa aiutare a far cadere il governo corrotto di Davlova.
Misha si immerge nel mondo decadente dell'aristocrazia, dove gli schiavi sono comuni e dove è possibile trovare anche il piacere più perverso. Anche se è sicuro che l'élite di Davlova sia coinvolta in qualcosa di terribile, le prove sono difficili da trovare, e Misha inizia ad innamorarsi dell'uomo che dovrebbe tradire. Poi incontra Ayo – uno schiavo sessuale costretto da un impianto neurale nel suo cervello a provare piacere per il dolore - e tutto cambia.
Mentre gli abitanti della città bassa si spingono verso una rivoluzione sanguinosa, Misha si troverà preso tra i sentimenti inattesi che prova per Donato, il dovere verso il clan e la determinazione di salvare Ayo.


Davlova: a poverty-ridden city-state ruled by a tyrannical upper class. Resources are scarce and technology is illegal. But in the slums, revolution is brewing. Misha is a common pickpocket until his boss gives him a new job. Disguised as a whore, Misha is sent to work for one of the most powerful men in the city. But his real task is far more dangerous: get close to Miguel Donato, and find something – anything – that will help topple Davlova’s corrupt government. Misha is plunged into the decadent world of the upper class, where slaves are common and even the most perverse pleasure can be found. Although he’s sure Davlova’s elite is involved in something horrific, proof is hard to come by, and Misha begins to fall in love with the man he’s supposed to betray. Then Misha meets Ayo – a sex slave forced by the neural implant in his brain to take pleasure from pain – and everything changes. As the lower class pushes toward a bloody revolution, Misha will find himself caught between his surprising feelings for Donato, his obligations to his clan, and his determination to save Ayo.

Recensione di Anita:

Per scrivere questo romanzo Marie Sexton ha usato uno pseudonimo e per pubblicarlo la Triskell Edizioni ha innaugurato una nuova collana (Dark): questo dovrebbe darvi un'idea della particolarità di questa storia. 
Possiamo sicuramente definirla "dark": sono oscure sia le passioni che i sentimenti narrati. Non sarà facile scrivere una recensione di questo romanzo perchè dovrei spoilerare un pochino troppo per farvi capire i miei sentimenti ma ci proverò.
Misha è un ragazzo cresciuto tra i bassifondi di Davlova e si è sempre guadagnato da vivere con piccoli furti e truffe ma Davlova però sta cambiando: il malcontento dei poveri stà covando rancoroso e la rivoluzione potrebbe essere alle porte. Inaspettatamente Misha si troverà a fare da catalizzatore. Viene reclutato per prostituirsi e diventare l'amante di Donato, uno degli uomini più potenti della città, per trovare prove di corruzione. Ma il rapporto con Miguel Donato è a dir poco complesso e si complicherà ancora di più quando entrerà in gioco anche Ayo, uno schiavo. Non posso dirvi che le dinamiche (sia fisiche che mentali) che nascono tra i tre non mi abbiano disturbato a volte, ma ho trovato la storia assolutamente perfetta, così com'è. 
Scordatevi il romance classico e scordatevi una dicotomia assoluta tra buoni e cattivi: questo romanzo non è sicuramente adatto a tutti i palati ma, se gli darete una possibilità, sono certa che vi conquisterà come ha fatto con me. 
Voto: 9

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Lo leggerete?
 

Nessun commento:

Posta un commento