martedì 13 ottobre 2015

Terapia Riabilitativa di Z.A. Maxfield


Titolo: Terapia Riabilitativa
Titolo Originale: Physical Therapy (2009)

Autore: Z. A. Maxfield
Traduttore: Chiara Fazzi
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2015
Pagine: 214
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Santo Ignacio (California), USA
Collegamenti con altri romanzi:  si, è il secondo libro della serie "St. Nacho's" così composta
  1. St. Nacho - St. Nacho's: protagonisti Cooper e Shawn (QUI)
  2. Physical Therapy: Jordan e Ken
  3. Jacob's Ladder: Jacob e Jason
  4. The Book of Daniel: Daniel e Cameron
Livello di sensualità: warm

Trama: Quando Jordan Jensen si trasferisce a St.Nacho, ha un solo obiettivo in mente: ricominciare da capo. Vuole ristabilire i contatti con i suoi migliori amici, Cooper e Shawn, però non è certo di come lo accoglieranno. Ha le capacità per trovarsi un impiego, ma non sa se un potenziale datore di lavoro possa accettare il fatto che è stato in prigione per un omicidio commesso mentre era al volante sotto l’effetto dell’alcool. Si è lasciato alle spalle la parte peggiore della sua vita, ma sa che lo perseguiterà per sempre. Una cosa sa per certo: chiedere di trovare l'amore è troppo, assolutamente. Durante il primo giorno del suo nuovo lavoro, Jordan conosce Ken Ashton. Ken ha ogni ragione di odiarlo per via del suo passato, e soltanto una per cercarlo: la carriera nel baseball di Ken è stata mandata in frantumi da un incidente d'auto proprio causato dall'abuso di alcool. Ma, per qualche motivo che non sa spiegare, Ken ha bisogno del tocco di Jordan e trova curativi il suo calore e la sua forza. E Jordan vuole dare a Ken tutto ciò di cui ha bisogno. Senza capirlo completamente, Ken e Jordan sviluppano un legame potente, sia erotico che emotivo, ma Ken deve aiutare Jordan a trovare la fiducia necessaria per crederci. Un aiuto inaspettato arriva dalle persone di Santo Ignacio - e dalla città stessa - un luogo dove la terapia riabilitativa può essere un percorso verso un amore che guarisce lo spirito, potente e passionale.

When Jordan Jensen moves to St. Nacho’s he has one goal in mind: starting over. He wants to reconnect with best friends Cooper and Shawn yet is uncertain of his welcome. He has the skills to get a job, but isn’t sure any prospective employer can get past the time he spent in jail for alcohol-related vehicular homicide. He’s past the worst part of his life but knows it will haunt him forever. So Jordan plans a life of quiet service. One thing he knows for sure: finding love is entirely too much to ask. On the first day of his new job, Jordan meets Ken Ashton. Ken has every reason to hate Jordan for his past and only one to seek him out: Ken's baseball career was shattered in a drunk-driving accident. But for some reason he can’t explain, Ken needs Jordan’s touch and finds healing within Jordan’s warmth and strength. Jordan wants to give Ken everything his new partner needs. Without entirely understanding it, Ken and Jordan develop a powerful emotional and erotic connection, but Ken must help Jordan find the faith to trust it. Unexpected help comes from the people of Santo Ignacio--and the town itself--a place where Physical Therapy can be a path toward spiritual healing and powerful, passionate love.

Recensione di Anita:

Ve lo devo confessare: ho letto questo romanzo due volte...
La prima lettura mi aveva lasciata con dei sentimenti contrastanti: se da un lato mi era piaciuto molto tornare a St.Nacho e avevo trovato molto dolce e coinvolgente la storia tra Ken e Jordan, dall'altro mi era sembrata un pò troppo affrettata e "buonista". Ho dovuto rileggerlo per apprezzare meglio le sfumature e le sottigliezze che mi erano sfuggite la prima volta, partendo da Jordan. Se prima mi era sembrato che non avesse pagato e "sofferto" abbastanza per il male che aveva fatto e per il suo comportamento sconsiderato, ho visto invece il dolore di un uomo che sa che non potrà mai fare ammenda per aver spezzato una giovane vita ma che ce la sta mettendo tutta per dare il meglio e per aiutare gli altri, a costo anche della sua felicità (che sente di non meritare).
Ken è semplicemente meraviglioso e, pur essendo molto giovane, è già molto maturo e con le idee ben chiare su ciò che vuole e sul suo futuro.
C'è comunque, forse, un insta-love da parte di Ken ma l'ho trovato assolutamente in linea con il personaggio e con la sua sicurezza e la sua forza interiore.
Ritrovare Cooper e Shawn poi è stato come un bonus o una ciliegina sulla torta!
Adoro St. Nacho e i suoi abitanti: mi piace credere che esistano anche nella realtà dei posti in cui la comunità si stringe attorno ai suoi abitanti e in cui la solidarietà e l'aiuto reciproco sostituiscono l'indifferenza e l'egoismo.
Voto: 8

Avete letto questo romanzo? E il precedente? Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento