sabato 27 febbraio 2016

Red Oak di Dawn Blackridge


Titolo: Red Oak
Autore: Dawn Blackridge
Editore: Self Publishing
Anno: 2016
Pagine: 121
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Florida/Oregon, USA
Collegamenti con Altri Romanzi: può essere letto come stand-alone ma è collegato al romanzo "Non Ti Conoscevo Più" (potete leggere QUI la mia recensione)
Livello di Sensualità: hot

Trama: Red Oak è il nome di una tenuta nel lontano Oregon, lontanissima dalla Florida. Jake e Frank. Un amore lungo anni. Un amore mai rivelato. Un amore che produrrà enormi cambiamenti nella vita di entrambi. Cambiamenti che destabilizzeranno questo amore, che lo metteranno in pericolo. Un evento traumatico sul lavoro farà cadere Jake in una fase depressiva che sembra risolversi quando decide di trasferirsi dalla Florida all’Oregon per stare con Frank, nella sua proprietà, la tenuta Red Oak. All’inizio sembra una buona idea, Jake, però, è solo un poliziotto e non sa nulla, né di famiglia, né di cavalli, né di come si manda avanti una proprietà con così tanti interessi, né di vita in campagna. Perché l’Oregon non è la Florida, e la tenuta Red Oak non è Miami. Un mare di cambiamenti, che inizieranno a influire negativamente anche sul suo rapporto con Frank, un uomo sensibile e innamorato di Jake che, però, fa fatica a esprimere i propri sentimenti. A Jake servirà l’aiuto del suo amico Dale per convincersi ad affrontare i propri dubbi e le proprie paure, per riuscire finalmente a parlare con Frank a cuore aperto, per far esprimere a entrambi quello che davvero sentono nel cuore.

E' stato bello ritrovare Dale e Keanu, due personaggi che avevo amato molto in "Non Ti Conoscevo Più". Il protagonista, e voce narrante, di "Red Oak" è Jake, il collega di Dale. Lo troviamo nel bel mezzo di una crisi lavorativa ed esistenziale: una sparatoria durante il servizio lo ha lasciato scosso nell'anima e nemmeno la vicinanza e il supporto del suo partner e migliore amico Dale sembra riuscire a tirarlo su di morale. L'unico ad avere qualche possibilità in tal senso è Frank, l'uomo di cui l'agente è innamorato da sempre. Ma anche su questo versante la situazione non è facile...
Mi piace lo stile di Dawn, il suo farci subito entrare nel pieno dell'azione e la narrazione in prima persona da parte di Jake che riesce a trasmetterci i pensieri e le emozioni di un uomo così complesso; ho trovato, tuttavia, alcune situazioni poco chiare e avrei voluto che fossero approfondite maggiormente.
Un bel romanzo con due splendide ambientazioni e dei protagonisti (e i loro amici!) indimenticabili: potete leggerlo anche da solo ma io vi consiglio di leggere anche "Non Ti Conoscevo Più" per apprezzare meglio la vicenda e i personaggi.
Voto: 7,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento