venerdì 15 aprile 2016

Anteprima: Il Ritorno di Brad Boney


Titolo: Il Ritorno
Titolo Originale: The Return (2013)
Autore: Brad Boney
Traduttore: Ugo Telese
Editore: Dreamspinner Press
Data di Pubblicazione Prevista: 19 Aprile 2016
Pagine: 345
Genere: Contemporaneo, M/M, Paranormal Romance
Ambientazione: Austin/New York, USA
Collegamenti con altri romanzi: è leggibile anche da solo ma per apprezzarlo di più vi consiglio di leggere anche "Il Nulla di Ben" (potete trovare QUI la mia recensione), romanzo nel quale facciamo la conoscenza di alcuni personaggi importanti.
Livello di sensualità: hot

Trama:  Musica. Topher Manning raramente pensa ad altro, ma il suo lavoro diurno come meccanico non si sposa esattamente con le sue ambizioni da rock star. Se non troverà un modo per sbloccare tutte le canzoni che ha nella testa, la sua band si avvierà presto verso l’oblio.
Poi arriva il festival South by Southwest che, insieme a una macchina guasta, porta nella sua vita il critico newyorchese Stanton Porter. Stanton offre a Topher un biglietto per il concerto di Bruce Springsteen, dove un bacio esitante e le vibrazioni fantasma del cellulare del ragazzo danno il via a una storia d’amore che promette di andare al di là del possibile.

Music. Topher Manning rarely thinks about anything else, but his day job as a mechanic doesn't exactly mesh with his rock star ambitions. Unless he can find a way to unlock all the songs in his head, his band will soon be on the fast track to obscurity. Then the South by Southwest music festival and a broken-down car drop New York critic Stanton Porter into his life. Stanton offers Topher a ticket to the Bruce Springsteen concert, where a hesitant kiss and phantom vibrations from Topher’s cell phone kick off a love story that promises to transcend ordinary possibility.

Se "Il Nulla di Ben" mi era piaciuto e mi aveva emozionato molto, "Il Ritorno" lo ha superato su tutti i fronti; per raccontarvi la grandezza di questo romanzo e per farvi capire ciò che mi ha trasmesso, dovrò neccessariamente spiegarvi alcune situazioni ma vi prometto che ridurrò le informazioni al minimo per non rovinarvi una lettura così straordinaria.
Quando penso ai primi anni della scoperta del virus dell'HIV, mi si spezza il cuore per tutte le persone che si sono ammalate e che ne sono morte (anche a causa della mancanza di informazioni). Mi fa soffrire sapere che quasi un'intera generazioni di giovani uomini è stata spazzata via in pochissimo tempo dalla malattia e penso anche a tutto ciò che questo ha comportato per i loro cari e per la nostra società. Certo, l'HIV ha colpito tutte le categorie della popolazione ma fin da subito ha mietuto un grandissimo numero di vittime nella comunità omosessuale. Ho adorato "Philadelphia" ma non sono mai riuscita a riguardarlo per il dolore che mi fa provare: Brad Boney con "Il Ritorno" mi ha devastato ma mi ha anche fornito una chiave di lettura in qualche modo "confortante" su ciò che è successo.
Topher e Stanton sono due uomini agli antipodi: meccanico/musicista, etero e poco più che ventenne il primo, critico musicale cinquantenne il secondo. Da subito però provano qualcosa che li spinge l'uno verso l'altro, qualcosa che va oltre la loro comprensione e la realtà come la conosciamo, ma qualcosa che sarà la salvezza per entrambi (e non solo).
Mi sono accostata alla lettura di questo libro pensando ad una storia sicuramente avvincente ed emozionante ma in qualche modo più leggera e di intrattenimento, invece ho pianto, sono stata triste ma ho anche sorriso e mi sono divertita. Non posso che consigliarvi questa meravigliosa storia d'amore che trascende il tempo e lo spazio, la vita e la morte.
P.S: le vicende narrate sono intrecciate strettamente con la musica, devo complimentarmi con l'autore per la sua grande conoscenza e cultura nel campo. Mi ha fatto scoprire autori e canzoni molto intressanti che non conoscevo.
Voto: 9,5

Leggerete questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo? 

4 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Annajewell!!! Preparati ad una lettura molto emozionante... sono sicura che non ti deluderà!

      Elimina
  2. Anita grazie alla tua bellissima recensione ho letto il libro , meraviglioso, anche io pianto, sono stata triste ma ho anche sorriso e mi sono divertita .
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria!!! Sono molto felice di averti invogliata a leggere questo meraviglioso romanzo!!!

      Elimina