sabato 18 giugno 2016

Skybound di Aleksandr Voinov


Titolo: Skybound
Titolo Originale: Skybound (2012)
Autore: Aleksandr Voinov
Traduttore: Barbara Cinelli
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2016
Pagine: 42
Genere: Storico, M/M, Romance
Ambientazione: Germania, 1945
Collegamenti con altri romanzi: no
Livello di sensualità: lieve

Trama: L’amore vola. Germania, 1945. Il Terzo Reich è in ginocchio mentre le forze alleate bombardano Berlino per spezzare le ultime resistenze. Eppure, su un campo d'aviazione vicino a Berlino, la battaglia è tutt'altro che finita per un giovane meccanico, Felix, che lavora per una squadriglia di piloti da caccia. Si sente particolarmente legato all’asso del volo, Baldur Vogt, un uomo che ammira e segretamente ama. Ma non c'è spazio per l'amore alla fine del mondo, per non parlare nella Germania nazista. Quando Baldur rischia la morte in cielo, Felix lo tira fuori dal suo aereo, e il pilota fa una mossa ancora più rischiosa: prende un congedo di qualche giorno e porta Felix con sé. Purtroppo però non c'è modo di sfuggire alla guerra e, quando tornano al campo, Baldur si getta di nuovo nella mischia nei cieli sopra Berlino. Mentre gli Alleati si avvicinano al campo di aviazione dove Felix aspetta il suo amante, Baldur deve affrontare il fatto di non essere più l'unico a trovarsi in pericolo.

Love soars. Germany, 1945. The Third Reich is on its knees as Allied forces bomb Berlin to break the last resistance. Yet on an airfield near Berlin, the battle is far from over for a young mechanic, Felix, who’s attached to a squadron of fighter pilots. He’s especially attached to fighter ace Baldur Vogt, a man he admires and secretly loves. But there’s no room for love at the end of the world, never mind in Nazi Germany. When Baldur narrowly cheats death, Felix pulls him from his plane, and the pilot makes his riskiest move yet. He takes a few days’ leave to recover, and he takes Felix with him. Away from the pressures of the airfield, their bond deepens, and Baldur shows Felix the kind of brotherhood he’d only ever dreamed of before. But there’s no escaping the war, and when they return, Baldur joins the fray again in the skies over Berlin. As the Allies close in on the airfield where Felix waits for his lover, Baldur must face the truth that he is no longer the only one in mortal danger.

Pensando alla storia che ho appena letto mi pare incredibile che stiamo parlando di un racconto di circa quaranta pagine: mi ha trasmesso emozioni e sensazioni che, a volte, nemmeno in trecento pagine riesco a sentire. A riprova, se ce ne fosse ancora bisogno, della bravura di questo autore. La vicenda di Felix e Baldur è ambientata in un campo di aviazione della Germania nazista; l'atmosfera e il morale sono di chi sa che tutto sta per finire (e non in maniera positiva) ma l'amore, si sa, non guarda in faccia niente e nessuno. Ho amato la delicatezza, oserei dire quasi il pudore, con cui Felix prende coscienza e tratta le sue impreviste sensazioni, e il modo che ha Baldur di dimostrare più che esternare i suoi sentimenti.
Non fatevi spaventare dall'esiguo numero di pagine e leggere questo racconto: sono sicura che non rimarrete delusi!
Voto: 8,5

Avete letto questo racconto? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento