mercoledì 13 luglio 2016

Se il Mare Prende Fuoco di L.A. Witt


Titolo: Se il Mare Prende Fuoco
Titolo Originale: If the Seas Catch Fire (2016)
Autore: L.A. Witt
Traduttore: Cornelia Grey
Editore: Self Publishing
Anno: 2016
Pagine: 407
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: California, USA
Collegamenti con Altri Romanzi: no
Livello di Sensualità: hot

Trama: Sergei Andronikov era solo un bambino quando la mafia ha sterminato la sua famiglia, lasciandolo senza niente eccetto la sua sete di vendetta. Anni dopo, grazie a una spietata strategia e alla sua infinita pazienza, lavora come sicario per le tre famiglie che dominano Cape Swan… ed è quasi nella posizione di poterle annientare tutte dall’interno. Domenico “Dom” Maisano è un mafioso di alto rango, un uomo d’onore e… un killer. È intrappolato in una vita violenta a cui non può sfuggire, lottando per difendere un’immagine che non vuole e per reprimere dei desideri che non può soddisfare. Un incontro casuale fa incrociare le strade dei due assassini. Anche se Dom sa che è un gioco pericoloso, è affascinato e continua a tornare da Sergei. Anche Sergei non riesce a resistergli… Dom rappresenta tutto ciò che ha intenzione di distruggere, ma è anche tutto ciò che ha sempre desiderato in un uomo. Quindi, Sergei riceve l’incarico che stava aspettando… l’omicidio che potrebbe mettere in ginocchio la mafia di quella città. Ma quando un boss fa una mossa inaspettata, Sergei deve scegliere se sferrare il colpo mortale alle famiglie che ha giurato di eliminare o se proteggere l’uomo che si è ripromesso di non amare. E la scelta sbagliata… o anche quella giusta… li distruggerà entrambi.

Sergei Andronikov was a child when the Mafia wiped out his family, leaving him with nothing but a hunger for revenge. Years later, through ruthless strategy and tireless patience, he’s a contract killer working for the three families ruling Cape Swan… and he’s nearly in position to bring them all down from the inside. Domenico “Dom” Maisano is Mafia royalty, a made man… and a hitman. He’s caught up in a violent life he can’t escape, struggling to maintain an image he doesn’t want, and suppressing desires he can’t have. A chance encounter throws the killers into each other’s paths. Though Dom knows he’s playing a dangerous game, he’s intrigued and keeps coming back. Sergei can’t resist him either—Dom is everything he set out to destroy, but he’s also everything he’s ever ached for in a man. Then Sergei gets the contract he’s been waiting for—the hit that promises to bring the town’s Mafia to its knees. But when a capo makes an unexpected move, Sergei must choose between dropping the hammer on the families he vowed to annihilate, and protecting the man he swore he wouldn’t love. And the wrong choice—or even the right one—will destroy them both.

Ancora una volta devo inchinarmi davanti alla bravura di questa autrice: questo corposo romanzo si è rivelato all'altezza delle grandi aspettative che mi ero fatta e anche di più!
Fin dalle prime pagine veniamo calamitati in una città californiana dove la mafia comanda: se pur con qualche comprensibile clichè al riguardo, la Witt ci racconta di un mondo duro, spietato dove non c'è posto per l'amore e i sentimenti ma solo per l'onore e il denaro. Domenico Maisano è il nipote/figlio adottivo del boss Corrado, è un uomo che all'apparenza si inchina ad ogni volere del suo capo ma che in realtà nasconde molti segreti che, se scoperti, gli costerebbero la vita. Entra poi in scena Sergei, un killer spietato e votato ad una terribile vendetta che si nasconde sotto le sembianze di un innocuo spogliarellista; i due si conoscono per caso ma nonostante le numerosissime e comprensibilissime riserve a lasciarsi andare, nulla possono contro l'alchimia magnetica che li spinge l'uno verso l'altro. Una cosa la devo chiarire: Sergei e Dom non sono brave persone. Certo, sono quel che sono a causa di traumi e violenze passate, ma sono anche il frutto di scelte personali sbagliate: ebbene, nonostante ciò, e nonostante i pochi alibi a loro favore, li ho amati fin dal principio ed ho trepidato durante tutta la lettura chiedendomi come avrebbe potuto la Witt creare per loro il meritato happy end. Non voglio svelarvi altro, vi dico solo di prepararvi ad un viaggio che vi terrà costantemente sulle spine ma che, una volta terminato, non vedrete l'ora di rivivere.
Voto: 8,5

Avete letto questo romanzo? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerlo?

2 commenti:

  1. Wow mi piace grazie lo leggerò senz'altro 👍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliana!!! Preparati ad un romanzo dal quale non riuscirai a staccarti facilmente!

      Elimina