lunedì 31 ottobre 2016

Come un'Alluvione di Alexis Hall


Titolo: Come un'Alluvione
Titolo Originale: Waiting for the Flood (2015)
Autore: Alexis Hall
Traduttore: Chiara Messina
Editore: Triskell Edizioni
Anno: 2016
Pagine: 98
Genere: Contemporaneo, M/M, Romance
Ambientazione: Oxford, UK
Collegamenti con altri romanzi: no, anche se fa parte dell'"universo" "Spires": una serie di romanzi stand-alone in cui si trovano luoghi o personaggi ricorrenti (fanno parte di questo "universo" anche "Glitterland" - QUI la mia recensione - e "For Real" - QUI la mia recensione -)
Livello di sensualità: leggero

Trama: La gente va e viene. Sono passati dodici anni da quando Edwin Tully è arrivato a Oxford e si è innamorato di Marius. Un uomo brillante. Un artista. Qualcuno con cui condividere il resto della vita.
Ma dieci anni più tardi, la loro storia è giunta al capolinea.
Ora Edwin vive da solo nella casa che un tempo aveva diviso col suo partner. Si occupa di dare nuova vita a vecchi libri e memorie sbiadite, cercando di costruire un futuro coi frammenti del passato.
Ma a un tratto il tempo cambia, e il fiume irrompe nel tranquillo mondo di Edwin, portando con sé Adam Dacre, dell’Agenzia per l’ambiente. Questo sconosciuto dalle mani ruvide e con ai piedi un paio di stivali consunti è un alquanto improbabile cavaliere dalla scintillante armatura, ma lascia intravedere a Edwin la speranza di qualcosa che credeva perduto per sempre.
E quando i due impareranno a conoscersi, lottando contro l’imminente inondazione, Edwin scoprirà che non è possibile proteggersi da ogni cosa… e che a volte non vale nemmeno la pena tentare.

People come as well as go. Twelve years ago, Edwin Tully came to Oxford and fell in love with a boy named Marius. He was brilliant. An artist. It was going to be forever. Two years ago, it ended. Now Edwin lives alone in the house they used to share. He tends to damaged books and faded memories, trying to a build a future from the fragments of the past. Then the weather turns, and the river spills into Edwin’s quiet world, bringing with it Adam Dacre from the Environment Agency. An unlikely knight, this stranger with roughened hands and worn wellingtons, but he offers Edwin the hope of something he thought he would never have again. As the two men grow closer in their struggle against the rising waters, Edwin learns he can’t protect himself from everything—and sometimes he doesn't need to try.

Alexis Hall ha il dono di saper creare storie innovative, con ambientazioni particolari e con uno stile unico nel suo genere: riesce a rendere interessanti discorsi di logica e fonetica, dimostrando una grande cultura e rendendo originali i suoi romanzi ma senza appesantirne lo scorrimento.
Edwin è un ragazzo sulla trentina che sta vivendo ancora il "lutto" per la fine della storia decennale con il suo ex Marcus: ha una lieve balbuzie e qualche problema di autostima che lo portano ad essere più a suo agio con i suoi amati libri antichi che con le persone. Ci vorrà l'arrivo di un uomo particolarmente dolce e sensibile per farlo uscire dal suo guscio di dolore e solitudine, e per fargli capire che merita una nuova felicità.
Questa novella non è molto lunga ma narra in maniera credibile l'avvicinamenteo (dovuto alle circostanze drammatiche legate all'alluvione) e la nascita dei sentimenti tra due persone peculiari e originali. Inutile dire che mi ha entusiasmato!
Voto: 8,5

Avete letto questa novella? Cosa ne pensate? Vi piacerebbe leggerla? 

Nessun commento:

Posta un commento